Psicologo per Insonnia

Si parla di insonnia quando, nonostante vi sia l’opportunità di dormire e le circostanze siano adeguate per il sonno ( essere a letto, di notte, con le luci spente) si presentano difficoltà all’addormentamento, a mantenere il sonno per tutta la notte, risvegli precoci al mattino oppure il sonno non è ristoratore o viene percepito di scarsa qualità

L’insonnia può essere la causa di altri disturbi (insonnia primaria) e spesso è legata ad eventi stressanti, come ad esempio problemi in campo lavorativo, in ambito familiare o di salute, divorzi, lutti, ecc…

Diverso il caso in cui è la conseguenza di altre patologie o comportamenti (insonnia secondaria), ad esempio disturbi fisici quali ipertensione e disturbi cardiaci, o psichiatrici come l’ansia e la depressione, oppure l’abuso di sostanze e la dipendenza, ecc..

L’insonnia ha forti ripercussioni sulla vita diurna tra cui:

  • Sonnolenza diurna,
  • senso di fatica e malessere,
  • riduzione della motivazione, energia ed iniziativa,
  • difficoltà di attenzione, concentrazione o memoria,
  • scarse performance lavorative o scolastiche
  • Disturbi dell’umore ed irritabilità
  • Errori o incidenti sul lavoro o alla guida
  • Tensione, mal di testa, sintomi gastrointestinali.
  • Ansia o preoccupazioni per il sonno

Il trattamento di tale disturbo è fondamentale per l’equilibrio psicofisico.

Il primo passo è comprendere il tipo di insonnia di cui si soffre per poter individuare il trattamento più efficace.

Lo psicologo aiuta a comprendere le cause, gestire i pensieri che disturbano il sonno e cambiare i comportamenti disfunzionali che la favoriscono.

Chiama